Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Secondaria Figino

Oggi nella scuola secondaria di primo grado di Figino Serenza è stato inaugurato il “Giardino dei Giusti”, a poca distanza di tempo dalla cerimonia ufficiale svoltasi a Milano.

Tutti gli alunni del plesso vi hanno preso parte con docenti, rappresentanti comunali e cittadini, una missionaria dell’associazione Mato Grosso, tre volontari dell’associazione Sprofondo, i familiari di Chiara Corti, la bibliotecaria storica di Figino da poco scomparsa e inserita nella nostra personale rosa dei Giusti per il suo impegno con i ragazzi e la sua voglia di celebrare la vita anche nella sofferenza.

A Figino i due sacerdoti, don Scapolo e don De Censi, scelti come Giusti per il nostro giardino, ancora sono molto ricordati perchè le loro vite si sono intrecciate a quelle di altri giovani del luogo per l’impegno solidale sempre vivo e le concrete azioni per un mondo migliore.

Una cerimonia coinvolgente e solenne sotto un cielo azzurro ha concluso il percorso sulla legalità a cui hanno preso parte in questo anno scolastico gli alunni di terza.

Sono stati ricordati i Giusti che hanno contribuito a riportare la giustizia nel Paese in cui hanno vissuto o tra chi è nato in condizioni meno fortunate.

Ad ogni Giusto è stato dedicato un esemplare di Amelanchier, una pianta semplice, ma bella, che, quando fiorisce, si riveste di fiori bianchi così come la vita dei nostri Giusti continua a fiorire nelle loro opere e nel nostro ricordo.

 

Lunedì 18 marzo 2019, presso la scuola secondaria di primo grado di Figino Serenza - Novedrate ci sarà l’inaugurazione del “Giardino dei Giusti”, un’iniziativa inserita nel progetto legalità a cui hanno partecipato gli alunni delle classi terze insieme ai loro docenti.

Sono stati proposti due “Giusti” per ogni classe, uno locale, che si è distinto per la sua attività a favore della salvaguardia della vita e dei diritti umani, e uno già definito tale e ormai consolidato.

Chi sono i “Giusti”?

I ragazzi sono partiti ragionando sul concetto biblico di “Giusto”, ovvero chi, salvando una vita, già si accinge a salvare il mondo.

Coloro che hanno lavorato per la pace, che si sono distinti per la difesa della vita altrui, che hanno superato ostacoli pur di fare del bene nel mondo o che semplicemente hanno trasmesso il valore intrinseco della vita attraverso la passione e la capacita di sopportare anche il dolore sono ”Giusti”. 

Questi concetti complessi eppure tanto semplici e lineari sono stati discussi e analizzati in classe fino a giungere alla selezione di queste alte personalità della nostra storia recente.

E sarà proprio un capitolo di storia quello che vivranno tutti gli alunni del plesso lunedì 18 marzo. Perché siamo tutti cittadini e vogliamo essere, trovarci nella storia per raccontarla.

Allegati:
FileAutoreDimensione del File
Scarica questo file (73CB26D1-3692-40BA-A556-1EBCA7F3469C.png)Inaugurazione Giardino dei GiustiProf.ssa Coscia Geradina1779 kB

Dallo scorso gennaio tutti gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado di Figino Serenza/Novedrate stanno partecipando per un giorno al mese ai laboratori per creare attività in occasione della Giornata Nazionale della Scuola, prevista per il prossimo maggio.

Tutti, divisi in gruppi di interesse, stanno realizzando qualcosa relativo a diversi personaggi.

Alcuni si stanno occupando di scienziati del calibro di Galileo Galilei, Marie Curie, Ipazia d'Alessandria, mentre altri stanno creando piece teatrali e altre attività su letterati come Manzoni, Lewis Carroll e Roald Dahl, o ancora su artisti come Giotto e Mozart. Non mancano gli sportivi in questa mistica rosa che intreccia l'arte con la musica e la letteratura. Per l'occasione anche Gino Bartali scenderà in campo insieme a questi immensi personaggi della nostra storia culturale.

I ragazzi del blog stanno documentando i vari appuntamenti di questo grande evento rivolto a tutte le famiglie alla cittadinanza intera, mentre un altro gruppo sta creando le scenografie che renderanno ancora più realistico questo momento radicato nella storia della nostra cultura.

Di seguito il link del blog di Figino con approfondimenti sull'argomento.

http://www.icfiginoserenza.gov.it/wordpress/

MSHZ1790Lo scorso 12 febbraio gli alunni delle classi prime della scuola secondaria di primo grado di Figino Serenza/Novedrate hanno assistito e partecipato all’edizione 2019 di Opera Domani presso il Teatro Sociale di Como. L’opera portata in scena quest’anno è stata L’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti.

Già dal mese di gennaio l’insegnante di musica ha guidato i ragazzi passo dopo passo dentro l’opera, attraverso lo studio delle partiture musicali e del libretto dell’opera fatto di AsLiCo. 

La lirica, considerata ostica e complessa dai più, è così diventata un’attività didattica interessante e creativa. Oltre allo studio del contenuto, sono stati memorizzati i canti e svolti lavori che hanno portato alla creazione di una nuova ricetta dello sciroppo Elisir, tanto odiato dai bambini perché amaro.

QGDK8589L’opera era ambientata proprio in una fabbrica di sciroppo negli anni ‘30 del Novecento. Nessuno osava modificare gli ingredienti della ricetta per rendere il sapore del farmaco più gradevole. Ed è stato questo l’impegno portato a termine dagli alunni di prima: ideare una nuova ricetta per migliorare il prodotto.

Durante la performance del 12 febbraio proprio una delle ricette proposte dalla scuola secondaria di Figino è stata nominata casualmente e i ragazzi presenti si sono sentiti ancora più coinvolti nella rappresentazione.

Dai palchi tutti sono stati concentrati e partecipi, sventolando gli oggetti creati per l’occasione e intonando i canti insieme agli attori in scena.

Bella esperienza quella del 12 febbraio che ha visto intrecciata la musica con la storia di Como e l’architettura del capoluogo di provincia. 

Con questa iniziativa l’arte regna in una giornata diversa dal solito: perché la didattica non si svolge solo tra le mura delle aule, ma va al di là per rendere migliori i Cittadini di Domani.

PFJC9147

Mercoledì 20  febbraio 2019 alcuni alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado di Figino Serenza/Novedrate e alcuni del plesso di Carimate hanno partecipato ad un’uscita didattica sportiva ai Piani di Bobbio e Valtorta.

Al mattino hanno seguito un corso intensivo di sci con istruttori qualificati di tre ore. A conclusione dell’attività ci sono stati dei ragazzi più sicuri che hanno scelto di percorrere la pista più ripida, complici l’entusiasmo e gli insegnamenti ricevuti.

Grande divertimento per una giornata trascorsa sulla neve per gli alunni che hanno scelto di dedicare questa giornata allo sport invernale più famoso e attraente insieme ai docenti accompagnatori.

Appuntamento per una nuova avventura sulla neve all’anno prossimo.

Allegati:
FileAutoreDimensione del File
Scarica questo file (80022541-914B-4864-BDC4-6D88F5F24334.jpeg)Sulla neve con la scuolaProf.ssa Coscia Geradina286 kB